3° Congresso Nazionale Cure Termali

3° Congresso Nazionale Cure Termali

Il 25 ottobre apre a San Marino, nel Centro congressi dell’Hotel Palace, il 3° Congresso nazionale delle cure territoriali, evento premiato nelle due edizioni precedenti da un successo e un apprezzamento crescenti, certamente dovuto al larghissimo interesse del tema tra gli operatori ai quali si rivolge, ovvero tutti i professionisti sanitari che svolgono la loro attività negli ambiti dei distretti sanitari, cure primarie, cure domiciliari integrate, cure palliative e terapia del dolore, hospice, case di riposo, Rsa, strutture protette, lungodegenza, riabilitazione e – ultime ma certamente non ultime, visto che riguardano i due “dottori della salute” per antonomasia – medicina generale e farmacie di comunità.

Le cure territoriali rappresentano la prima e più diretta ai bisogni di sanità delle persone e oggi si collocano in un contesto sociale e sanitario in rapida e costante evoluzio­ne. Esse, per loro stessa natura, rappresentano il luogo privilegiato per la presa in carico globale della persona fragile, del caregiver e della famiglia che si realizza attraverso nuovi modelli organizzativi di lavoro in rete.

Il programma scientifico di questa terza edizione (che gode, tra gli altri dei patrocini della Fofi e della Fnopi, le Federazione degli ordini dei farmacisti e degli infermieri) è  stato elaborato tenendo in considerazione la necessità di mettere a confronto importanti realtà italiane e tutti i professionisti sanitari coinvolti nei processi clinico-assistenziali del territorio.

Il focus dei lavori sono appunto le cure integrate nel territorio, con la presentazione di esperienze e case history condotte in diverse Regioni del Paese, con sessioni dedicate anche al risk management nel territorio e alla sanità digitale. Nel corso di quest’ultima, il direttore della Scuola di Scienze del farmaco dell’Università di Camerino Francesco Amenta  illustrerà lo stato attuale e le prospettive dei servizi di telesalute in farmacia.

I lavori del congresso –  che vedono anche la partecipazione, tra gli altri relatori, della farmacista di comunità Patrizia Ghetti, titolare della farmacia storica S. Michele di Rimini, con l’illustrazione di un progetto di pharmaceutical care oncologico per l’aderenza terapeutica

Info sull'autore

cirmtmas administrator

Lascia una risposta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi